Acconsento all'utilizzo dei cookie
Ok Accetto Info Informazioni
5

Benedetta racconta il Chiado: una giornata nel quartiere di Pessoa

«Solo una sbirciatina nella città portoghese, appena 4 giorni e sto già pensando a quando tornare perché Lisbona ti incanta con la sua aria retrò, i bellissimi azulejos e i murales che cambiano continuamente: oggi ci sono, domani qualcuno ci ripitturerà sopra in un continuo laboratorio di street art a cielo aperto».

La nostra amica e viaggiatrice Benedetta ci racconta solo un piccolo assaggio del suo viaggio a Lisbona, partendo dal Chiado, il quartiere che ha dato i natali al poeta Fernando Pessoa.

«Ho scelto Chiado come quartiere da cui partire e trovato alloggio su Booking. Il PH in Chiado si trova in Rua Horta Seca 11, pochi passi dallo storico caffè da cui passiamo tutti per una foto ricordo accanto la statua di Pessoa. Sta al secondo piano di un palazzo antico, con gli azulejos alle pareti e i soffitti alti e decorati. Un luogo con l’accoglienza e la convivialità di un ostello e lo charme di una dimora d’epoca. Cucina in comune dove chi sporca pulisce e personale simpatico e accogliente».

Cucina portoghese e poi serata al Bairro alto

«E’ stata proprio Cristina, una ragazza che lavora al PH in Chiado, a consigliarmi la tasca, la trattoria tipica portoghese, dove ho cenato più di una volta, Casa da India, appena due minuti dall’ostello. Il pesce è squisito: calamari, gamberoni e gamberetti, polipo e poi lui, il re della cucina portoghese, il baccalà. Semplicemente arrostito su una piastra enorme all’entrata del locale, visibile anche da fuori. E poi patate, verdurine di stagione e una birra fredda. Mangi gomito a gomito con chi ti capita, lo spazio è poco. Mattonelle sbeccate alle pareti e un lungo bancone per la zuppa del giorno.

Per una serata un po’ speciale fate un salto invece da Grapes & Bites, un wine bar in Rua do Norte, Bairro Alto. Musica dal vivo, arredi essenziali ed eleganti e un’intera parete di bottiglie di pregiati vini portoghesi. Vini e formaggi eccellenti - una vera scoperta - e appetitosi petiscos, le tapas portoghesi».

Lisbona by night nei locali del Cais do Sodré

«Passate da Manteigaria, un’ex fabbrica di burro in Rua do Loreto, per un pasteis de nata, la pastarella portoghese con la crema e una spolverata di cannella. Le sfornano continuamente e sta aperto sino a tardi. Per il dopo cena spostatevi in Cais do Sodré, verso il fiume. Non vi serve prendere un mezzo…è tutto a portata di “piedi”. I locali qui sono per tutti i gusti, dai classici bar dove ascoltare fado a quelli dove farsi un cocktail. Poco più in là c’è Time Out, mercato al mattino, open space dove si tira tardi provando le specialità dei più noti ristorantini e botteghe della città che qui hanno uno stand. Vale la visita!».

Consigli per i viaggiatori

«Per chi ha intenzione di organizzare un viaggio a Lisbona, ecco qualche ultima dritta. La fermata del famoso tram 28 la vedete quasi dalle finestre del PH in Chiado tanto è vicina. E da Cais do Sodré passa il tram per Belém. Di fermate metro ce ne sono due, quella davanti il Brasileira e quella a Cais do Sodré. Un consiglio: a meno che non dobbiate raggiungere Belem o il quartiere più moderno, quello dell’Oceanario e del ponte Vasco de Gama, non vi fate spaventare dalle salite ripide della città…andate a piedi il più possibile! Il Barrio Alto e la Baixa sono vicinissime e l’Alfama con le sue casine bianche non è poi così lontana».


Voglia di volare a Lisbona? Trova le offerte voli per il Portogallo al miglior prezzo:

pubblicato il 16/05/2017
aggiornato il 29/08/2017
foto di @ManganaroBenedetta
5
Quanto ti è stato utile questo articolo?
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour

Alloggi a Lisbona per tipologia

VIVI Lisbona è parte del network VIVI CITY - Marisdea s.r.l.s. P. IVA 05305350653 Joomla!™ è un Software Libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL Creative Commons - Attribution, Non Commercial, No Derivatives 3.0